Marketing: sei un esperto o uno strillone da bottega? Per leggere questo articolo impiegherai: 2 minuti 40 secondi

Prima che Internet diventasse parte integrante delle nostre vite, le aziende distribuivano le loro brochure alle varie fiere di settore. Questo era uno dei modi più semplici per promuovere i prodotti e servizi presenti nell’offerta commerciale. Ma, con l’avvento del web, il dépliant cartaceo è stato consegnato nelle mani di grafici professionisti per essere trasformato in un fantastico sito colorato e luminoso.
Fino a 10 anni fa un simile ragionamento non era del tutto sbagliato, poiché Internet veniva considerato un canale statico, una sorta di vetrina online dove esporre la propria merce ai fini di ottenere maggiore visibilità.

Ma, analizzato con gli occhi di oggi, un sito-brochure altro non è che una dichiarazione di obsolescenza!

Se riscontri delle analogie con quanto appena detto significa che anche il tuo sito è stato pensato come un canale di comunicazione unidirezionale: si tratta della dinamica tipica del messaggio broadcast, ovvero da uno a molti (one to many).

Secondo studi approfonditi e ormai consolidati, gli utenti che visitano queste tipologie di siti spesso lo fanno una sola volta, per poi non tornare più. Ciò accade perché vengono strutturati con una logica indirizzata esclusivamente alla vendita e non sono in grado di catturare l’attenzione attraverso contenuti di qualità.

I siti di maggior successo non parlano agli utenti con un megafono, un po’ come il camioncino che urla: “Donne, è arrivato l’arrotino!

In questo modo sperano in qualche miracoloso risultato, ma hanno costruito piattaforme che ospitano community di persone con gli stessi interessi.

Affinché le tue strategie di marketing possano trarre il massimo vantaggio dalla collaborazione tra le persone, è indispensabile ripensare e ricostruire il tuo sito, immaginandolo come un punto di riferimento per una community, un centro di interessi.

Se la tua azienda non si è mai contraddistinta in termini di comunicazione digitale, è probabile che il lavoro svolto finora non sia stato diffuso correttamente all’esterno. Devi passare dal concetto di un sito che lancia messaggi promozionali, a quello di una piattaforma con notizie e informazioni di qualità, luogo di vitale importanza per il tuo mercato di riferimento.

Questo vuol dire smettere di essere uno dei tanti che vende un prodotto, per trasformarsi in un autorità, un esperto del proprio settore.

Ora pensa questo: devi acquistare un prodotto o un servizio, a chi ti rivolgi? Allo strillone che dalla sua bottega cerca di attrarti, o a colui che è riconosciuto come L’Esperto, la massima autorità del suo campo?

Nel caso in cui la tua risposta fosse il bottegaio, è probabile che a te non interessa affatto avere un servizio di qualità, bensì ti interessa solo avere un servizio che costa poco (se poi è buono o non è buono non importa)… proprio per questo tanto vale che smetti di leggere questo articolo, perché questo atteggiamento ti porterà unicamente ad avere a che fare con clienti che ti scelgono perché costi poco.

E, fidati, non passerà molto tempo prima che qualcuno offrirà la stessa cosa ad un prezzo ancora inferiore. E a quel punto tu sarai completamente scalzato fuori dal mercato!

Proprio per questo il mio consiglio è di iniziare a pensare in che modo puoi presentarti sul mercato come esperto. In che modo puoi iniziare a produrre contenuti, che diventano il biglietto da visita della tua eccellenza.

Se vuoi essere guidato verso questo percorso, sarò lieto da darti una mano: contattami!

Commenta
Condividi