Leader si nasce o si diventa

Se vuoi far emergere il leader che c’è in te, affidati a chi è in grado, con professionalità ed esperienza, di potenziare le tue caratteristiche migliori e depotenziare quelle poco funzionali

Condividi

Spesso sentiamo dire che i leader sono carismatici, tendono ad essere espansivi e sono persuasivi. Queste osservazioni di buon senso formano le basi della convinzione che la personalità dei leader efficaci sia diversa da quella di chi non è leader.

L’approccio dei tratti si basa su questa idea. Diversi studi hanno esaminato fattori quali l’età, l’altezza, l’intelligenza, il curriculum accademico, le capacità di giudizio e tutti quei fattori che possono essere predittori di una leadership di successo.

Questi studi sono stati effettuati in diversi tipi di contesti, quali le unità militari, le imprese, le organizzazioni studentesche, le scuole elementari e le università, portando ad una disarmante conclusione: nessun tratto caratteriale specifico sembra essere correlato con la leadership nelle diverse situazioni.

Ci sono diverse spiegazioni per questo risultato, innanzitutto il solo fatto che una persona abbia un particolare tratto non è una condizione sufficiente perché possa assumere efficacemente una posizione di leadership o di responsabilità manageriale. Inoltre, i tratti non operano isolatamente, ma in concomitanza con altri fattori.

Coloro che possiedono tali gruppi di fattori, che includono i tratti della leadership, hanno un vantaggio su chi non li possiede e su coloro che hanno caratteristiche simili ma che non vogliono assumere posizioni di leadership o di responsabilità manageriale.

La seconda ragione per cui questi studi hanno prodotto risultati divergenti è legata al fatto che questi sono stati effettuati in situazioni molto diverse; i tratti della personalità possono essere correlati con l’efficacia della leadership in particolari situazioni e non in altre. Infine, c’è la possibilità che le ricerche sui tratti si siano focalizzate su aspetti caratteriali molto specifici invece che su fattori più ampi e generali. Solo dopo un’attenta revisione delle centinaia di studi sui tratti della leadership si è osservato che, raggruppando specifici tratti all’interno di classi più generali di fattori, si possono cogliere differenze tra leader efficaci e non efficaci.

In tal senso, le caratteristiche generali dei leader efficaci sono:

  • Capacità: si riferisce all’abilità individuale a risolvere i problemi, esprimere giudizi e, in generale, a lavorare duramente. Caratteristiche specifiche sono l’intelligenza, la reattività, le capacità verbali, l’originalità e la capacità di giudizio,
  • Achievement: i leader efficaci tendono ad avere risultati migliori, maggiori conoscenze e ad essere atleti migliori rispetto a leader inefficaci,
  • Responsabilità: i tratti specifici sono l’affidabilità, l’iniziativa, la persistenza, l’aggressività, la fiducia in se stessi e il desiderio di eccellere,
  • Partecipazione e coinvolgimento: si tratta di caratteristiche più elevate per i leader efficaci, che tendono ad essere più attivi e più socievoli, ad avere maggiori capacità di adattarsi alle diverse situazioni e a mostrare un più alto livello di cooperazione rispetto ai leader inefficaci,
  • Status: è anch’esso un attributo dei leader. I leader efficaci hanno un più alto status socio-economico e sono più popolari di quelli inefficaci.

Se vuoi far emergere il leader che c’è in te, affidati a chi è in grado, con professionalità ed esperienza, di potenziare le tue caratteristiche migliori e depotenziare quelle poco funzionali. Il coaching è una delle quattro aree di business sulle quali opera la 4 M.A.N Consulting, la società fondata dal dott. Roberto Castaldo.

Vuoi raggiungere l’eccellenza con il tuo business? Richiedi tutte le informazioni su http://www.4mancons.it/it/contatti/.

 

Commenta
Condividi