Ecco perché non devi diventare un imprenditore

Fare l’ imprenditore non è una cosa facile

 

Ho deciso di scrivere questo articolo per rivelarti una triste verità, una verità che di solito viene tenuta nascosta perché non fa bene a chi è interessato, anche se tu credi esattamente l’opposto.

Solo una piccolissima parte delle start-up supera il primo anno di vita.

Quindi, se stavi pensando di aprirti un’impresa, ecco per te la prima mazzata!

Se questo accade il motivo è molto semplice: fare l’ imprenditore non è una cosa facile! E di certo non è un lavoro adatto a tutti.

Ci sono una serie di conoscenze che devi avere e che vanno ben oltre la bontà di un prodotto o di un servizio:

E non solo, devi anche avere a disposizione almeno un commercialista e un avvocato che ti tutelino da qualsiasi garbuglio legale o burocratico, che si occupino degli aspetti fiscali e di quelli legali della tua azienda.

E infine, devi avere a disposizione un team informatico.

Se anche solo uno di questi elementi ti manca, se anche solo uno di questi elementi non è altamente professionalizzato, ecco che si finisce nel cimitero delle start-up con meno di un anno di vita.

E ti assicuro che il cimitero delle start-up non è affatto un bel posto: dentro ci sono seppelliti centinaia di migliaia di sogni infranti.

Quindi, se vuoi fare l’ imprenditore, non importa quanto sia buona la tua idea, segui il mio consiglio e lascia stare!

Se invece sei un imprenditore e, leggendo questo articolo, ti sei reso conto che a te e al tuo team manca anche solo uno degli elementi citati, mi trovo costretto a dare una brutta notizia anche a te: stai perdendo un sacco di soldi!

E forse il lavoro che stai facendo (in termini di energia e tempo) è di gran lunga superiore ai risultati che ottieni.

Lo so, questa cosa non ti mette per niente di buon umore.

Proprio per questo voglio farti una domanda: secondo te è possibile rimediare a tutto questo?

Ed ecco la bella notizia: certo! A tua disposizione hai una serie di opzioni:

  • Ti formi, seguendo vari corsi di formazione che ti forniscono le competenze che al momento ti mancano
  • Fai formare uno o più dei tuoi collaboratori (così è lui a fare tutta la fatica)
  • Affidi il tuo prodotto a dei professionisti

Forse l’errore più grande di chi ha un prodotto o un servizio di valore e lo vuole commercializzare è credere di essere anche un grande professionista nel proporre il proprio lavoro. Ma queste due cose non sempre coincidono. Ti dico questo perché nella mia carriera ho visto un imprenditore dopo l’altro (giovani e meno giovani) non ottenere il successo che meritavano solo per non aver preso seriamente in considerazione questo particolare. Il fatto che tu sia un professionista nel tuo campo non ti rende per forza capace di essere un professionista nel vendere te e il tuo prodotto.

Quindi i casi sono tre: o lo diventi, o paghi qualcuno per fare il lavoro al posto tuo, oppure lasci perdere.

A te la scelta!

Commenta
Condividi